Scuole

Istituto Comprensivo S. D’Acquisto

Via Fratelli Cervi, 3/A
Tel. 039 740426 – 039 747 167
E-mail miic89100p@istruzione.it
www.icdacquistomuggio.gov.it

     

Scuola dell’infanzia    

C. Collodi

                                                 

Scuola dell’infanzia   

G. Rodari

Scuola Primaria       

A. Negri

         

Scuola Primaria      

A. De Gasperi

Secondaria di 1° grado  

S. D’Acquisto

Istituto Comprensivo A.Casati

Via 1° Maggio
Tel. 039 793882   039 790 918
www.ic-casati.it

 

         

Scuola dell’infanzia  

E. De Amicis

                                                 

Scuola dell’infanzia  

H. C. Andersen

Scuola Primaria

A. Casati

Scuola Primaria        

A. Frank

Secondaria di 1° grado  

C. Urbani

Istituto Superiore “Martin Luther King”

Via Salvador Allende,3 – 20835 Muggio’ (MB)
Tel. 039 27 89 430 – Fax 039 27 89 432
E-mail MIIS08400Q@istruzione.it – PEC MIIS08400Q@pec.istruzione.it

 

 

Asilo nido comunale “Brodolini”

via Galvani 2
Telefono 039796045 – 0392709467
Email: asilonido@comune.muggio.mb.it

 

 

Cenni di  STORIA sulle  SCUOLE
[ pagina in allestimento ]

La prima scuola di Muggiò, di cui c’è traccia nel nostro Archivio Storico (nel 1911), era situata al pian terreno del Municipio in via S. Rocco con la presenza di classi 1ª – 2ª – 3ª  mentre la classe 5ª  fu istituita soltanto nel 1914  (FOTO   7  fasc.19A – 1957).

Nel mese di febbraio del 1959 viene bandito il concorso d’appalto per la costruzione del nuovo edificio scolastico per le scuole elementari e nel mese di marzo 1959 ha luogo la cerimonia della posa della PRIMA PIETRA in via 1° Maggio, angolo via Alfonso Casati. L’edificio scolastico sarà intitolato alla memoria dell’Eroe nazionale, medaglia d’oro Conte Alfonso Casati.

Posa prima pietra scuola Alfonso Casati

Posa prima pietra scuola Alfonso Casati

Un dato sul numero delle frequenze degli alunni ad ottobre 1959: “390 scolari divisi in 14 classi” (media di ~28 alunni per classe). (FOTO posa 1a pietra 14-3-1959  12 fasc.19A e FOTO nuova scuola elementare  di via 1° Maggio  1961  13 fasc.19A).
Nel 1961 gli alunni erano 480, le classi 15 (media di 32 alunni per classe) e l’Amministrazione Comunale provvedeva al servizio mensa e trasporto con pullman.

Anche nella frazione TACCONA in via  Confalonieri la scuola elementare ha 5 classi.

Nel 1961 a Muggiò era presente una Scuola di Avviamento Professionale (come distaccamento da Monza) che comprendeva la già esistente scuola di disegno serale a indirizzo industriale.

Nel 1962, a solo due anni di distanza dal progetto, le aule della nuova scuola elementare di via 1° Maggio risultano non sufficienti e così nel 1965 si incomincia a progettare l’edificio scolastico di via Europa – via Ricostruzione su un terreno donato dal Marchese Casati Stampa di Soncino.

Nell’anno scolastico 1963-64 viene istituito il 1° Corso di SCUOLA MEDIA statale UNIFICATA (come sezione staccata della scuola MARCONI di Monza) con sede in via Dante, nell’edificio degli uffici della ex STAR, infatti con l’anno scolastico 1960 - 1961 entra in vigore la Legge sull’OBBLIGO SCOLASTICO fino al 14° anno d’età. Si prevede che a settembre 1968 n° 150  alunni tra Muggiò e Taccona si iscriveranno formando in totale 17 classi: guardando l’andamento demografico di Muggiò ci si rende conto che occorre una nuova sede scolastica più ampia e nel 1969 viene indetta la gara d’appalto, l’area a disposizione per la realizzazione è quella del Palazzo Municipale in via S. Rocco

Municipio e scuola elementare di via S. Rocco

 

Nell’ottobre 1968 viene inaugurata la nuova SCUOLA MATERNA posta nel rione detto “Villaggio San Carlo” affiancandosi così all’Asilo Santambrogio già esistente nel centro di Muggiò. Questa scuola sorta per interessamento reciproco delle autorità religiose e civili, edificata sul terreno della Parrocchia San Carlo è di proprietà del Comune che ne affida l’amministrazione al  “Benemerito Ente Santambrogio”

(FOTO 28 fasc. 19A)

Il 9 ottobre 1969  (FOTO cerimonia 30C e 32 FOTO scuola Media fasc.19A) il Cardinale Colombo benedice la posa della 1ªpietra dell’edificio della scuola Media, dove viene murata la pergamena ricordo sottoscritta dal prefetto dott. Libero Mazza e da autorità locali.

Muggiò 6- 10 1968 - posa della I° pietra scuola media S. Rocco

 

Lo stesso giorno il Cardinale benedice la nuova facciata della Chiesa Parrocchiale, l’Asilo Infantile Santambrogio di via De Amicis e l’Asilo Infantile Comunale al Villaggio San Carlo  (vedi locandina FOTO 30C fasc.19A).

Inizia la costruzione della nuova scuola

… dalle fondamenta:

FOTO costruzione scuola media+

… al tetto:

Scuola media S.Rocco

Nel 1970 si trova un articolo che riporta come purtroppo sono ancora molti i ragazzi che, pur avendone l’età, non hanno conseguito la licenza media e quindi non viene ancora raggiunto il traguardo imposto dalla Legge.

Nel 1970 nel nostro paese ci sono diversi problemi da affrontare riguardo alle scuole ad esempio la carenza di aule nella scuola elementare dove occorre istituire i doppi turni.

Finalmente nel 1971 iniziano i lavori della nuova scuola elementare di via Europa-via Ricostruzione con 20 aule per ospitare 500 alunni. (FOTO 38 fasc. 19A)

Con l’anno scolastico 1973-74 parte una seconda scuola Media nei locali della Parrocchia in via S. Elisabetta e il 27 ottobre 1973 avviene l’inaugurazione di questa scuola e della scuola elementare di via Europa-via Ricostruzione con anche la presenza di un piccolo gruppo di scolari. L’inaugurazione è presieduta dal Ministro per i beni culturali CAMILLO RIPAMONTI, accompagnato dall’Assessore Provinciale all’Istruzione Siro Brondoni e dal Prefetto di Milano dott. Mazza. IL Sindaco Edoardo SILVA in questa occasione afferma che ” in poco più di dieci anni si sono dovute allestire in Muggiò ben 92 aule, quest’anno le aule occupate sono 108 di cui 78 per le scuole elementari e 30 per le scuole medie contro le 16 occupate nel 1960. Molte le aule in locali affittati che se consentono di evitare i doppi turni, non sono certo le più idonee per un moderno insegnamento. Da qui l’urgenza di costruire nuove scuole con una priorità per la frazione Taccona, ne consegue la necessità che vengano concessi sostanziali contributi per poter affrontare le enormi spese altrimenti insostenibili per la comunità muggiorese”.

Il Ministro Ripamonti afferma di aver constatato lo sviluppo avuto da Muggiò negli ultimi anni e ha elogiato l’Amministrazione Comunale per aver scelto di intervenire prioritariamente sulla scuola. (FOTO 38 inaugurazione scuola via Europa)

Nel 1974 l’Assessore alla Pubblica Istruzione  dott. FOSSATI  espone in un’assemblea i progetti dell’Amministrazione Comunale per la costruzione di un nuovo complesso scolastico alla Taccona con asilo, scuola elementare, scuola media. (FOTO 54 scuola elementare  Taccona anno 1977 ).

Nell’anno 1974 entrano in vigore  i Decreti Delegati – Organi Collegiali: una legge dello Stato che prevede la partecipazione dei genitori al Consiglio di Circolo e d’Istituto. Per la prima volta,  nella storia della scuola , i genitori hanno la possibilità-diritto di partecipare alla vita scolastica, alla sua gestione in collaborazione con gli insegnanti e il 1 febbraio 1975 si vota per le elezioni del Consiglio di Circolo. Si formano associazioni di genitori con propri programmi e motti che espongono liste per poter scegliere i genitori loro rappresentanti da mandare nel Consiglio insieme a docenti e non docenti.

In un incontro del 4 ottobre 1975 l’Assessore alla Pubblica Istruzione Anna Ramazzotti  comunica, tra le altre cose, anche la fine del Patronato Scolastico presente a Muggiò dal 1922. Infatti  dagli articoli archiviati risulta che il Patronato scolastico sin dal 1922 affiancava la scuola come assistenza agli alunni e in un articolo  del 16 -4- 1922 si legge così :” il Paese si stringe attorno a questa benefica istituzione, la sorregge con aiuti morali e finanziari nel supremo interesse della scuola e dell’elezione morale del nostro popolo”, discorso fatto durante un’assemblea di soci.

Con la legge 59 i Patronati vengono definitivamente soppressi e viene trasferito ai Comuni il settore di assistenza scolastica e diritto allo studio con attività parascolastiche  di doposcuola  che nel 1978-79 offriranno agli alunni attività di integrazione, approfondimento delle attività scolastiche del mattino come ad esempio  educazione musicale-drammatizzazione-pittura-stampa e discipline sportive.

Il Consiglio Comunale nel luglio 1977 approva all’unanimità il progetto dei lavori per la costruzione di un edificio di scuola elementare in via Montegrappa per la zona nord di Muggiò, villaggio San Carlo: progetto che prevede 20 aule e una palestra.

Con l’inizio dell’anno scolastico 1978/1979 il Provveditore Agli Studi  di Milano decide di dividere il Circolo Didattico di Muggiò in due circoli didattici: il primo Circolo comprende le scuole di via 1° Maggio – via Dante e Asilo San Carlo; il secondo Circolo  comprende le scuole di via Europa – Taccona e Asilo di via De Gasperi.